Virginie Despentes

Virginie Despentes ha vissuto un’adolescenza ai margini, tra una lunga militanza punk e la prostituzione. Nel 1993 ha pubblicato Scopami, romanzo-scandalo per la durezza e la scabrosità dei temi trattati, e nel 2000 ne ha diretto la versione cinematografica. In un’intervista ha dichiarato che uscire dall’eterosessualità e dalle relazioni di seduzione con gli uomini le ha dato modo di “essere maggiormente in contatto” con il suo potere. Si è definita “uno spirito libero, una sorta di anarco- femminista”. Fra i suoi libri: King Kong Theory (Fandango Libri, 2019), Trilogia della città di Parigi. Vernon Subutex uscito per Bompiani (2019) e Scopami (Fandango Libri, 2020). Con Apocalypse Baby, uscito in Francia nel 2010, ha vinto il Premio Renaudot ed è stata finalista al Premio Goncourt.

Visualizzazione di 3 risultati


Fandango Libri