Mistero e finzione: la vicenda di Ines Astarelli in Corpi di passaggio

Andrea Cedrola / 3 maggio 2019

 

Corpi di passaggio è un romanzo liberamente ispirato al caso Montesi, che si aprì dopo il ritrovamento del corpo senza vita – sulla spiaggia di Torvaianica, nel 1953 – della figlia ventunenne di un falegname del Salario.

Il mistero che si creò intorno alla morte della ragazza s’ingigantì gradualmente, fino a divenire un eclatante caso mediatico che travolse la vita politica italiana, provocando uno scossone all’interno della Democrazia Cristiana, poiché nello scandalo fu coinvolto il figlio di Attilio Piccioni, vicepresidente del Consiglio che sarebbe succeduto ad Alcide De Gasperi se non fosse successo niente.

 

 

In Corpi di passaggio, nella vicenda reale (con alcuni nomi ed eventi modificati per fini drammatici), tra via Margutta e il Quarticciolo, Stazione Termini e Ostia, si muove un personaggio di fantasia, Gerardo Conforti, contadino cilentano di 25 anni che s’improvvisa detective per dimostrare il coinvolgimento nel caso di colui che ha torturato suo padre nelle carceri fasciste, Augusto Trovatore, un uomo capace di adattarsi a ogni cambiamento storico, arricchitosi durante il ventennio grazie allo spaccio di cocaina e trasformatosi in onesto imprenditore edile nell’Italia del primo dopoguerra.

La vicenda privata di Gerardo Conforti e il caso Montesi si sfiorano e poi si toccano, s’intrecciano e infine si fondono in Corpi di passaggio, in libreria da giovedì 6 giugno.

 

 

Andrea Cedrola è cresciuto nel Cilento, ha studiato a Bologna e vive a Roma, dove ha frequentato il Centro Sperimentale di Cinematografia. Autore di programmi per Rai Storia, ha firmato la sceneggiatura dei film Più buio di mezzanotte, selezionato alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes, e Una famiglia, in concorso al Festival di Venezia (entrambi per la regia di Sebastiano Riso). Oltre a La collina, scritto con Andrea Delogu, per Fandango Libri ha pubblicato La speranza è un vizio privato, primo romanzo di una serie dedicata al personaggio di Gerardo Conforti e ai più importanti episodi di cronaca nera dal dopoguerra a oggi.

 

Share this post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *