Carnaio di Giulio Cavalli finalista al Premio Campiello

Redazione / 1 giugno 2019

 

È con grandissima soddisfazione che annunciamo l’arrivo in finale nel Premio Campiello di “Carnaio”!

 

L’ultimo romanzo di Giulio Cavalli continua a suscitare grande interesse e ne siamo assolutamente orgogliosi.

 

Per questo motivo ringraziamo tutti coloro che hanno permesso questo traguardo e che hanno espresso un grande apprezzamento per questo libro importante.

 

 

Carnaio è una profezia oscura che ci mette in guardia dalle conseguenze del nostro agire

 

“Una scrittura in crescendo di durezza e persino ferocia, a tratti iperbolica, nella quale macabro e grottesco si scambiano e si sommano. Una denuncia sul piano narrativo che non dimentica la pietas per chi può cedere per privati smarrimenti”

La Lettura – Ermanno Paccagnini

 

“Cavalli ha uno sguardo affilato sulla realtà. La storia precipita, il finale si avvicina e il lettore è trascinato in un incubo sempre più terrificante perché accompagnato dalla sensazione che il futuro sia già cominciato”

La Repubblica – Stefania Parmeggiani

 

“Cavalli traduce in una visione da incubo, a la Saramago, una parossistica raccolta di cadaveri di migranti sulla costa”

La Repubblica – Paolo Di Paolo

 

“Scrittura forte ed efficace”

Ansa – Paolo Petroni

 

“Carnaio è qualcosa di più. Il romanzo parla di noi. Su cosa siamo, su cosa ci stiamo avviando a essere, su cosa diventeremo. Un’analisi schietta e durissima”

L’Osservatore romano – Giulia Galeotti

 

“Un crudo racconto di quel che siamo diventati: impauriti, depressi, incapaci di indignarci e di resistere all’adattamento”

Linkiesta

Share this post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *